Salute e Società

16/03/2018

L’Ospedale Maggiore di Milano, noto anche come Ca’ Granda, è considerato da sempre l’Ospedale dei Milanesi. La Ca’ Granda, voluta da Francesco Sforza (la prima pietra è del 1456) e divenuta operativa agli inizi del Seicento, si è dedicata inizialmente all’assistenza dei pellegrini diretti a Roma, degli indigenti e degli afflitti, distinguendosi ben presto per la cura dei malati infettivi, delle partorienti e degli orfani. Col passare dei secoli, grazie alla dedizione e alla valentia del personale medico e infermieristico, la sua fama crebbe non solo in Italia facendo di Milano la capitale della Sanità e della Medicina e creando un modello apprezzato in tutta Europa. 
La Ca’ Granda, oltre ad essere un’opera artistica di grande pregio, fu un capolavoro di organizzazione sanitaria e un celebre luogo di cura, e fu uno dei pochi esempi di Ospedale voluto e gestito dalla città, non dalla Chiesa o dallo Stato. Erano i Milanesi abbienti che attraverso il Capitolo gestivano l’Ospedale e sostenevano le spese con grande lungimiranza. Innumerevoli i Benefattori che si sono succeduti nel tempo e che figurano anche nella Quadreria del Maggiore; alcuni di essi hanno legato il nome a Padiglioni dell’Ospedale ove hanno operato medici famosi che hanno scritto la storia della medicina italiana e non solo questa. A questi ultimi e alla loro scuola è stato dedicato nel 2017 un ciclo di appuntamenti di Medicina in Teatro dal titolo significativo “I Grandi Medici del Policlinico” (vedi https://casicliniciinscena.org/).
Questi eccellenti Medici hanno potuto esprimersi, studiare, sperimentare e creare scuole mediche di altissimo livello grazie anche all’opera meritoria dei Benefattori dell’Ospedale. Per questo nella nuova serie di incontri di Medicina in Teatro 2018, attraverso l’arte drammaturgica di Massimiliano Finazzer Flory la Fondazione Ca’ Granda, ha deciso di far rivivere anche la figura di alcuni Grandi Benefattori.
Il primo di questi incontri, previsto il 22 marzo p.v, è dedicato ai coniugi Romeo ed Enrica Invernizzi, rappresentanti della grande borghesia lombarda laboriosa e attenta ai bisogni della collettività: Romeo Invernizzi uno dei più brillanti e innovativi imprenditori dell'industria alimentare italiana e Enrica Pessina che ha sempre rappresentato un grande stimolo per il marito e una costante presenza nella vita sociale milanese. A loro si deve la realizzazione del Padiglione Invernizzi, dove ha sede l’Istituto Nazionale di Genetica Molecolare (INGM), il Centro Coordinamento Trapianti, la BioBanca, la Banca di Sangue Placentare e la Cell Factory, oltre a numerosi laboratori di ricerca e diagnostica avanzata, tra cui la citofluorimetria, la biologia molecolare, ecc.
Ma altri nomi di famiglie illustri sono presenti nella storia dell’Ospedale Maggiore: Campari, Pirelli, Recordati, Bagatti Valsecchi, Branca ecc. L’elenco potrebbe continuare ed è sorprendente non solo la loro eccellenza imprenditoriale ma anche l’attenzione e la dedizione mostrate per migliorare la vita della loro città.
La riconoscenza verso questi cittadini esemplari non solo è un atto dovuto ma può rappresentare un esempio per quanti non vogliono cedere all’egoismo e all’indifferenza, e continuano a credere nel loro Paese e nelle sue più valide istituzioni.
 
Anna Parravicini
Direttore scientifico

08/11/2017
Alimentazione sana, controllo del peso corporeo e della pressione arteriosa, eliminazione del tabacco e attività fisica sistematica sono, secondo le più autorevoli istituzioni mediche...
08/11/2017
Il 16 dicembre 2017 alle ore 15.00 l’Associazione festeggerà il Natale nell’Aula Magna dell’Università degli Studi di Milano, in via Festa del Perdono 7. Un incontro...
08/11/2017
La nostra Associazione è da tempo impegnata nella promozione di sangue nelle scuole. Un pool di esperti, coadiuvati dalla collaborazione di tanti insegnanti, impegnati in prima linea nella...
08/11/2017
Così cantava Catullo nel Carme XXXI, dedicato a Sirmione. A distanza di più di duemila anni, Sirmione resta un gioiello, e l’autunno le si addice. A dire la verità,...
02/10/2017
Domenica 19 novembre alle ore 17.00 si terrà al Teatro Dal Verme, in via San Giovanni sul Muro 2 a Milano il concerto di beneficenza dell’Associazione offerto da I Pomeriggi Musicali. Il...
28/09/2017
Sono oltre 5,3 milioni le morti premature, attribuibili alla sedentarietà, che avvengono ogni anno nel mondo. Un dato che ha spinto la comunità scientifica e i Paesi più evoluti...
Top