La gratitudine

22/11/2018

Una delle gratificazioni più profonde per l’animo umano è di sentirsi apprezzati e valorizzati per il proprio operato. Se la riconoscenza per il bene fatto è cosa buona e giusta, essa è tanto più doverosa di fronte all’impegno disinteressato a favore di persone che neppure si conoscono, segno di vera grandezza e nobiltà d’animo.
Scriveva Cicerone “La gratitudine non solo è la più grande delle virtù ma la madre di tutte le altre”.
È con questo convincimento che, in occasione dell’incontro natalizio del primo dicembre dedicato ai donatori, intendiamo esprimere loro la gratitudine non solo dei nostri pazienti ma dell’intera collettività premiando con targa d’oro i donatori che hanno maturato 100 donazioni (80 se donne) e con targa d’argento quelli che hanno raggiunto il traguardo delle 50 donazioni (40 se donne). 
Quest’anno una menzione speciale è prevista per i tre donatori attivi che in assoluto hanno totalizzato il numero più alto di donazioni. Le loro foto, realizzate dal grande fotografo Bob Krieger, saranno esposte nei locali del Centro per l’intero anno. 
Un riconoscimento è anche previsto per quanti (donatori, volontari, benefattori) si sono impegnati per la promozione e lo sviluppo della donazione di sangue, un gesto che consente di migliorare e in alcuni casi salvare la vita di tanti pazienti. La riunione sarà arricchita da una breve presentazione dell’attività dell’Associazione e del Centro Trasfusionale.
Non mancheranno momenti di intrattenimento musicale affidati a una band e a una bravissima solista filippina. E se la consueta lotteria premierà i donatori più fortunati, per tutti i donatori che parteciperanno è previsto un grazioso dono. 
Siete tutti invitati con i vostri cari!

Anna Parravicini
Direttore Scientifico

Top