Donazione di sangue e giovani

08/11/2017

La nostra Associazione è da tempo impegnata nella promozione di sangue nelle scuole. Un pool di esperti, coadiuvati dalla collaborazione di tanti insegnanti, impegnati in prima linea nella diffusione di questo messaggio, ha portato negli anni tantissimi studenti a donare (774 solo nell’anno scolastico 2015-2016).
Abbiamo chiesto alle professoresse Elisa Pantiri e Gloria Elli donatrici e insegnanti del Liceo Vittorini di Milano di parlarci della loro esperienza
 
Da quanto tempo vi siete avvicinate alla donazione?
Abbiamo iniziato a donare sei anni fa, nel 2011, accompagnando gli studenti coinvolti nel progetto “donazione del sangue” nell’ambito della rete delle scuole che aderiscono al progetto “Promuovere salute”.
 
Secondo voi, perché è importante coinvolgere i ragazzi su un tema?
Avevamo notato la mancanza di un progetto di formazione e presa di responsabilità dei doveri verso la collettività da parte dei ragazzi che entrano nella maggiore età. Abbiamo deciso quindi di inserire dei progetti relativi alla donazione di sangue e degli organi, in collaborazione con l’Associazione Amici del Policlinico Donatori di sangue e l’AIDO.
È iniziato così il progetto di conoscenza e sensibilizzazione alla donazione per gli alunni di quarta non ancora maggiorenni da parte dei volontari del Policlinico. L’esempio e il supporto di insegnanti già donatori disponibili ad accompagnare ed assistere gli studenti che vogliono fare questa esperienza sono assai importanti: in questo modo i ragazzi si sentono più sicuri ed hanno meno timore ad affrontare questo gesto.
 
Nel corso del tempo, quali sono state le difficoltà che ha riscontrato nel coinvolgere i ragazzi?
Non abbiamo incontrato particolari difficoltà. Da parte della scuola inizialmente vi è stata un po’ di resistenza a riconoscere il valore etico della donazione ed i colleghi erano restii a giustificare i ragazzi, ora invece viene accettato senza difficoltà ed il Collegio docenti ha deliberato di riconoscere loro il credito formativo.
Abbiamo osservato una costante crescita negli anni degli studenti donatori, grazie all’instaurarsi di una tradizione ormai consolidata e al costante lavoro di sensibilizzazione del Policlinico.
 
Concludendo, quale messaggio volete dare ai giovani sull’importanza della donazione?
I ragazzi devono comprendere che la donazione è un atto di grande valore civile e morale, strettamente connesso alla responsabilizzazione verso la propria ed altrui salute, importante per la crescita consapevole e critica di uomini e cittadini.
 
Per concludere guarda la videointervista degli studenti https://youtu.be/Ls418AlB-qw

 
Intervista di Lisa Giupponi

Top