Pic-nic fuori porta, ma in salute

18/05/2017

Le giornate assolate finalmente sono arrivate e sentiamo inevitabilmente il desiderio di trascorrere più ore all’aperto. Ecco, allora, che il pensiero corre verso il cesto da pic-nic, quasi dimenticato nei mesi precedenti, con la mente già verso il parco non lontano da casa, la campagna, il mare o la montagna.
Qualunque luogo può essere ben accetto purché ci consenta di assaporare le voci o i silenzi della natura. Sovente il contenuto dei cestini che ci accompagnano in questi tragitti verso la serenità e il dolce far nulla, però, non rispetta totalmente le regole della buona alimentazione, perché abbonda di carboidrati raffinati e grassi saturi, a discapito di sali minerali e vitamine. Infatti, anche semplicemente per una questione di praticità, si tende a privilegiare alimenti dall’elevato apporto calorico a svantaggio, ad esempio, di frutta e verdura, che tendiamo a riservare per altri momenti. Se tale comportamento è occasionale, non rappresenta certo un grande problema, ma se ipotizziamo di farlo diventare una abitudine, è bene non scordare che il primo segnale evidente si manifesterà sulla nostra forma fisica, la quale, inevitabilmente, tenderà ad appesantirsi. Dato che, proprio in vista delle prossime vacanze estive, l’interesse di ognuno potrebbe essere quello di raggiungere un peso forma conforme a determinati canoni estetici, riteniamo interessante riportare alcune indicazioni per l’ esecuzione di piatti, facilmente trasportabili, consumabili a temperatura ambiente, comodi da porzionare, realizzabili in tempi brevi, che non trascurino, tuttavia, aspetti importanti come il benessere psicofisico e la ‘linea’. che con la linea.
Si è tenuto, quindi, in considerazione l’apporto calorico, l’indice glicemico, la presenza di fibre, vitamine e sali minerali, privilegiando l’utilizzo di grassi insaturi rispetto a quelli saturi. Troveranno, pertanto, posto nelle indicazioni che seguono, verdure, legumi, erbe aromatiche, olio extravergine di oliva, in abbinamento a proteine e cereali non raffinati. Tutto per permetterci di assaporare realmente i primi prodotti della bella stagione, in perfetta sintonia con la natura che ci circonda e la naturale predisposizione del nostro organismo, nel rispetto del giusto equilibrio tra benessere fisico e serenità mentale. Complici il sole e l’aria aperta, potremo inoltre cogliere l’occasione per cimentarci, una trentina di minuti, in una bella camminata a passo spedito, azione questa, che ci aiuterà veramente a essere liberi di sentirci bene.
Con l’augurio di trascorrere luminose giornate all’aperto, all’insegna della tranquillità, buona lettura.
 
Alessandra Bagnasco

Top